Liceo Artistico Statale   Liceo Artistico Giulio Romano Mantova
   Liceo Artistico Alessandro Dal Prato Guidizzolo

 

Tu sei qui

Versione stampabileVersione PDF

14-11-2012

RASSEGNA UN'ORA D'ARTE

Al liceo si discute di arte, storia della religione e immagini

"L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà". Aforisma di Ignazio Silone dal quale idealmente discende "Un'ora d'arte", godibile al liceo artistico Giulio Romano già da venerdì (ore 18, via Trieste,...

"L'arte è un fiore selvaggio, ama la libertà". Aforisma di Ignazio Silone dal quale idealmente discende "Un'ora d'arte", godibile al liceo artistico Giulio Romano già da venerdì (ore 18, via Trieste, 48). Sarà Roberto Pedrazzoli artista, docente nonché ex-allievo, a tenere la prima lectio magistralis, invitando a "Guardare l'opera d'arte". Il liceo, diretto da Giuseppe Rizza, vuole così aprirsi alla città, offrendo occasioni di conoscenza e di riflessione attraverso un ciclo di sette incontri settimanali. «Saranno lezioni di un'ora, sempre dalle 18 alle 19 - spiega il coordinatore Salvatore Gelsi - occupata dalla parola e dalle immagini. Hanno accettato di tenere le conversazioni figure culturali ben conosciute, i nomi lo confermano, con i rispettivi percorsi nel mondo universitario». Dopo Pedrazzoli, venerdì 23 Paolo Bertelli, università di Verona, parlerà di "Tra classicità e modernità, tra paganesimo e cristianesimo", mentre venerdì 30 ci sarà Andrea Pinotti, università di Milano, con "Storie mute. Raccontare con le immagini". Argomento scelto da Raffaella Morselli, università di Teramo, "L'artista di corte nell'Italia del '600" (8 dicembre). Primo filosofo italiano chiamato ad una cattedra in Francia, per l'insegnamento di Estetica all'università di Lione 3, Mauro Carbone parlerà di "Quadri e schermi" (15 dicembre). Arriviamo al 2013: dall'università di Urbino, l’11 gennaio, Marco Sgattoni con un tema particolare e insolito: "Rinascimento e antirinascimento". Infine, il 18 gennaio Angela Ghirardi con "Arte e società. Sguardi sul ritratto nell'Europa del '500".

«Ai partecipanti - aggiunge Gelsi - se docenti o studenti viene riconosciuto l'aggiornamento o il credito scolastico».

Collaborano nell'iniziativa l'Associazione amici di palazzo Te e dei Musei Mantovani e Tre Lune Edizioni.

Si chiama liceo Artistico, secondo il nuovo ordinamento, ma la sua storia è partita da molto lontano nel tempo e basterà ricordare la gloriosa Scuola d'Arte, per la quale sono passati, allievi o insegnanti, artisti mantovani che hanno lasciato variamente il segno durante il Novecento, da Giuseppe Marusi a Vindizio Nodari Pesenti, da Archimede Bresciani a Giovanni Minuti (15 anni nella scuola di decorazione). E ancora Cavicchini, Celada, Somenzari, Zanfrognini, Monfardini, Vaini, Bodini, Bergonzoni, Lucchini, Baldassari. (r.d.a.)

Linee guida per i siti web delle PA - 2011
4. Criteri di indirizzo e strumenti per garantire la qualità dei siti web delle pubbliche amministrazioni

Logo di Google Analytics