“Il giardino dei giusti” è un progetto nato dalle idee scaturite dalla lettura di un libro, “Il tribunale del bene”, scritto dal giornalista Gabriele Nissim. Nissim nel suo libro restituisce al mondo la testimonianza di Moshe Bejski, un ebreo polacco sopravvissuto allo sterminio dei campi di concentramento grazie alla “scelta” di un uomo “giusto”: un uomo che ha rischiato la propria vita per salvare quella degli ebrei. Moshe, per ricordare tutti i salvatori degli ebrei, a Yah Vashem, in Gerusalemme, ha realizzato “Il giardino dei giusti”, in cui ciascun albero ricorda un uomo che si è distinto come tale.

 

Attraverso una o più tecniche pittorico-plastiche agli alunni è stato chiesto di rappresentare un giardino in cui linee, colori, forme, materiali e volumi permettessero di reinterpretare, con il filtro della loro sensibilità, “Il giardino dei giusti”. Le classi 2°LA e 2°LE, guidati dai proff. Poletti e Tirelli per la prima e dalla prof.ssa Bianchi e dal prof. Poletti per la seconda, hanno realizzato due pannelli collettivi in cui ciascun alunno ha contribuito al tutto producendo una piccola parte. Le classi 2°LB e 2°LC, guidati dal prof. Bacchi e dalla prof.ssa Salamone, hanno realizzato lavori individuali. Ciascun alunno, attraverso l’uso di ramoscelli, ha creato un albero rappresentante simbolicamente il concetto di male e bene. La classe 2°LD, guidata dal prof. Paonessa, ha prodotto le pietre di inciampo su cui sono stati incisi i nomi dei più giovani deportati mantovani. La classe 2°LA, guidati dalla prof.ssa Salvarani, ha realizzato anche il cartellone informativo dell’iniziativa.

La rappresentazione scenografica rivolta agli studenti delle classi prime (A, B, C, E) e delle classi terze (B, F) si è svolta sabato 2 febbraio 2019, dalle ore 10:00 alle ore 11:50, nel cortile 1 dell’Istituto. Dopo l’introduzione da parte delle responsabili del progetto, le classi, rispettando il seguente ordine: 2°LE, 2°LA, 2°LB, 2°LC e 2°LD, sono entrati in scena, spiegando il lavoro prodotto e interpretando alcuni passi, individuati dalle docenti di Lettere, tratti da “Se questo è un uomo” / “La tregua” di P. Levi, “Sono stato un numero, Alberto Sed racconta” di R. Riccardi. L’ultima delle cinque classi, oltre ad aver letto i nomi di tutti i deportati mantovani, ha raccontato la storia di tre famiglie mantovane interamente distrutte. L’intera rappresentazione ha avuto un accompagnamento sonoro. Le musiche sono state scelte dal prof. Truffelli e dalla prof. ssa Ramaroli. A coordinare e dirigere la mattinata è stata la prof.ssa Ramaroli. La rappresentazione scenografica si è conclusa con l’intervento del Dirigente scolastico. La prof.ssa Saporito si è occupata prevalentemente del coordinamento dei laboratori nella fase di avvio del progetto oltre che dell’ideazione insieme alla prof.ssa Ramaroli.

Si ringrazia il rappresentante di Istituto, Antonio Illiano, per le foto.

 

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

Corso di Incisione per Adulti - Sede di Guidizzolo

Aperte le iscrizioni al corso di incisione per adulti a.a. 2019/2020

A cominciare da martedì 15 ottobre 2019, per cinque martedì consecutivi, il laboratorio di grafica del Liceo artistico “A. Dal Prato” apre le sue porte agli amanti dell’incisione per trasformarsi in un’isola creativa.

Leggi tutto...

Il Liceo Artistico Giulio Romano per Mantova: la città di Giulio

Il Gruppo vocale “Lusit Orpheus” di Mantova in collaborazione con gli alunni ed i docenti del corso Audiovisivo e Multimediale del Liceo Artistico “Giulio Romano” di Mantova hanno realizzato “La musica dei tempi di Giulio, nei luoghi di Giulio”

Leggi tutto...

Bando di concorso per il conferimento di n.12 borse di studio offerte dal Comune di Mantova

Il Comune di Mantova offre n.12 borse di studio, del valore di € 1.000 ciascuna, per studenti meritevoli che abbiano frequentato la classe quinta di un Istituto Superiore statale nell’a.s. 2018/2019 superando l’esame di Stato.

Leggi tutto...

Corso di potenziamento delle competenze di base della lingua italiana

COME SI SCRIVE??? CI VUOLE L’APOSTROFO?? SI DICE SAREI O FOSSI???

Per rispondere a queste ed altre domande, per non avere dubbi,…ecco cosa si fa al Liceo Artistico Giulio Romano di Mantova.

Il Liceo artistico ha organizzato, seguendo le direttive ministeriali, un corso di potenziamento delle competenze di base della lingua italiana rivolto agli studenti delle classi seconde, interamente gratuito.

Leggi tutto...

1ª Giornata della Legalità, 6 Dicembre 2018

Il 6 dicembre scorso si è svolta dalle 9 alle 13, presso il Liceo Artistico Giulio Romano di Mantova la 1ª Giornata della legalità di questo anno scolastico dal titolo: Il contratto sociale: regole, diritti e libertà per una convivenza felice” e rivolta agli studenti delle classi prime, seconde e terze dell’Istituto.

La data è stata scelta per celebrare il 70° anniversario sia dell’entrata in vigore della Costituzione della repubblica italiana, sia la promulgazione della DUDU.

Leggi tutto...

Navigazione naturalistica del fiume Mincio - Classe 2LD

Docenti accompagnatori:

Francalanci - Saporito

Giorno: 06/06/2019

 

Hanno il colore delle alghe verdi le acque del fiume Mincio sulle quali la classe seconda - sezione D- ha navigato alla scoperta della riserva naturale, imparando a riconoscere alcune specie animali e vegetali che la popolano. La navigazione è stata organizzata in collaborazione con l’associazione “Alkemica”, con l’intento di promuovere la conoscenza scientifico-naturalistica del territorio mantovano attraverso una lezione “a cielo aperto” e un campo investigativo diretto.

Leggi tutto...

Link utili

Torna all'inizio del contenuto