Il viaggio d’istruzione avvenuto nei giorni 19-20-21-22-23 febbraio 2019 dalle classi quinte (A grafica, D Pittorica, E multimediale), non solo ha seguito il programma presentato, ma lo ha ampliato grazie a situazioni favorevoli sviluppatesi durante l’iter della gita. All’andata il programma prevedeva il passaggio a Graz e la visita del Kunst Museum di quella città.

 

Questa sosta ha dato la possibilità agli studenti, oltre a visitare uno splendido modello architettonico adibito ad attività museale, di consumare tranquillamente il pasto del mezzogiorno. L’ arrivo a Vienna è avvenuto solo nel tardo pomeriggio e la prima visita al centro cittadino è stata rimandata alla sera, dopo che gli studenti hanno preso possesso delle proprie stanze d’albergo ed hanno effettuato la cena. Il giorno seguente sono stati visitati il museo Leopold e il Mumok. Dopo cena, tutte le classi si sono dirette al centro universitario progettato dall’architetto angloiraniano Zaha Hadid. Il terzo giorno sono stati visitati il museo dell’ Albertina e il Kunsthistorisches Museum, sede di una delle mostre più importanti tenute in questo anno. Nel pomeriggio ci si è recati in un quartiere periferico di Vienna per visitare il museo fotografico Westlicht. Il quarto giorno sono stati visitati il museo della Secessione e il Belvedere Museum. Nel pomeriggio ci si è recati al Castello di Schönbrunn ma, dato il costo elevato del biglietto d’ingresso, sono state visitate solo le parti esterne dell’enorme edificio architettonico. In serata, dopo cena, è stata svolta una passeggiata per le rinomate vie del centro storico. Nell’ultimo giorno, quello previsto per il ritorno, la comitiva si è fermata a Salisburgo per una sosta intermedia, ma ha anche potuto visitare questo importante e ben conservato centro storico. E’ stato possibile ampliare il numero delle visite grazie al costo irrisorio, se non gratuito, del biglietto d’ingresso ai musei. Era stata prevista una spesa giornaliera di circa 15 euro, ma questa è stata ampliamente sovrastimata: quasi tutti i musei erano gratuiti per gli studenti. Dall’elenco dei musei visitati è possibile rendersi conto che si è cercato di accontentare le esigenze didattiche di tutti i corsi d’indirizzo.

 

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

È possibile navigare le slide utilizzando i tasti freccia

Tiziano e Richter, una sferzata d’aria modernissima

Nelle meravigliose sale di Palazzo Te a Mantova dal 7 ottobre 2018 al 6 gennaio di quest’anno si è svolta la mostra “Tiziano/Gerhard Richter. Il Cielo sulla Terra”, a cura di Helmut Friedel, Giovanni Iovane e Marsel Grosso. Un’imperdibile occasione per vedere a confronto le opere del grande Maestro della pittura veneziana del Cinquecento con le sperimentazioni più recenti di Gerard Richter, uno dei più influenti e acclamati protagonisti della scena contemporanea, che alcuni studenti del corso serale hanno visitato con il prof. Andrea Contin, autore di questo articolo uscito per la rivista Cultweek.com.

TUTTI COnPOSTI: l’idea di famiglia in scena a teatro

Il giorno 4 maggio 2019 è andato in scena lo spettacolo teatrale “TUTTI  COnPOSTI”, progetto laboratoriale interamente finanziato dal MIUR attraverso il Piano Triennale delle Arti e presentato dal Liceo Artistico Giulio Romano di Mantova, sotto la direzione artistica del Teatro Magro di Mantova e la sapiente regia di Marina Visentini e Alessandro Pezzali.

Lo spettacolo, tenutosi presso l’auditorium Frida Kahlo a San Giorgio di Mantova alle ore 21:00, ha puntato i riflettori su una tematica sempre attuale, la famiglia.

La Compagnia degli In-Soliti Attori presenta: Ci siamo tutti? Famiglia in policromia

Il 10/05/2019 alle ore 10:30 con replica serale ore alle ore 21:00 presso il Teatro Comunale di Guidizzolo è andata in scena la rappresentazione teatrale dal titolo: "Ci siamo tutti? Famiglia in policromia" a dimostrazione del percorso laboratoriale svolto da alcuni  studenti: "In-Soliti Attori" del Liceo Artistico "G. Romano" sezione associata "A. Dal Prato" di Guidizzolo, con la partecipazione degli ospiti del Centro Diurno Chiara Luce di Rebecco e degli alunni della scuola dell'infanzia di Birbesi, con la direzione artistica Del Teatro Magro di Mantova.

Gita a Trento Classi 2LD - 2LE

Docenti accompagnatori:

Francalanci, Germani, Saporito, Tiano

Giorno: 16/04/2019

 

Dicono che la lettura e la scrittura siano modi diversi di viaggiare. Così è ma solo in parte. Il viaggio implica uno spostamento, un coinvolgimento diretto dei sensi che non si lega necessariamente al filtro delle nostre esperienze attraverso associazioni e/o immaginazioni come le attività dell’intelletto.

Guidizzolo: aperte le iscrizioni al corso pratico di incisione calcografica

Ci siamo, martedì 21 maggio 2019, come avviene già da qualche anno in questo periodo, il laboratorio di grafica artistica del liceo “A. Dal Prato” di Guidizzolo aprirà le sue porte agli amanti dell’incisione per il corso di calcografia a pagamento tenuto dalla prof.ssa Mirella Monacelli.

HANGAR-T33: incursioni d'arte contemporanea nella città che cambia

Prima che il quartiere Fiera Catena sia trasformato definitivamente dall’ambizioso progetto di ricucitura urbana di Mantova Hub, gli hangar dell’ex area militare di San Nicolò saranno occupati nel weekend 4-5 maggio da installazioni d’arte contemporanea per un evento unico e irripetibile: HANGAR-T 33 - incursioni d'arte contemporanea nella città che cambia.

  • pon
  • albo online
  • trasparenza
  • comunicati

Link utili

  • CPPC
  • carta del docente
  • scuola in chiaro
  • iscrizioni online
  • orientamento
Torna all'inizio del contenuto